2/27/2017

ViniVeri: vini secondo natura 7-8-9 aprile Cerea (VR) @consorzioViniveri

ViniVeri: vini secondo natura 7-8-9 aprile Cerea (VR)

ViniVeri: vini secondo natura

7-8-9 aprile

Cerea (VR)

ViniVeri 2017” apre le sue porte venerdì 7 aprile alle ore 10. Come negli anni passati, un giorno in anticipo rispetto agli altri eventi nella zona così da permettere al pubblico di appassionati, agli operatori del settore, giornalisti e blogger di conoscere in anteprima vini e vignaioli.

Negli ampi spazi dell’Areaexp “La Fabbrica” si ritroveranno per tre giorni, dalle 10 alle 18, insieme ai produttori del Consorzio Viniveri un centinaio di “artigiani del vino” indipendenti, italiani ed esteri, provenienti da Austria, Repubblica Ceca, Francia, Slovenia, Portogallo oltre ad un nutrito gruppo di produttori naturali provenienti dalla Spagna.

A unirli la passione e la condivisione di una filosofia produttiva che va oltre la certificazione biologica europea: quella di generare vino senza pesticidi, l’uso della chimica di sintesi in vigna e senza l’uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina.


Le aziende vitivinicole presenti a ViniVeri 2017, hanno infatti tutte autocertificato sotto la propria responsabilità, di seguire i dettami della “Regola” (http://www.viniveri.net/il-consorzio/la-regola/) del Consorzio Viniveri: rispettosa dell’ambiente e della biodiversità, naturale, sostenibile e i loro vini sono stati sottoposti ad un panel di degustazione prima di essere scelti.

Alle ore 18 di venerdì 7 aprile si svolgerà la conferenza internazionale tra tutti i produttori partecipanti con l’annuncio di rilevanti concessioni, riguardo alla trasparenza delle informazioni che possono essere riportate in etichetta. Un importante e innovativo risultato ottenuto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali dopo anni di serrati e collaborativi confronti, tra il Consorzio ViniVeri e la dirigenza del Mipaaf.

Mentre alle ore 18 di sabato 8 aprile si svolgerà una “Degustazione-Memorial” in onore di Stanko Radikon, nella sala conferenze dell’Area-Exp condotta dal giornalista Davide Paolini.

Oltre ai vini ci sarà spazio anche per produzioni agroalimentari artigianali. In particolare vi sarà un angolo dedicato alle specialità e ai prodotti delle zone devastate dal sisma con un gruppo di piccoli produttori e artigiani proveniente da Norcia.

Il programma prevede anche due importanti cene all’interno della manifestazione, a cui sarà possibile prenotarsi all’ingresso della Fiera: nelle serate di venerdì 7 e sabato 8 aprile la nostra cucina ospiterà due giovani e già affermati chef, Enrico Bartolini – che oltre ad aver ottenuto due stelle Michelin al Mudec di Milano, una stella a Bergamo e una a Castiglione della Pescaia, fa parte dei Jeunes Restaurateurs d’Europe – e la ventenne talentuosa Martina Caruso di Salina, stella Michelin, miglior chef emergente 2017 per il Gambero Rosso e recentemente premiata come migliore chef donna da Identità Golose 2017. Il percorso gastronomico delle serate sarà proposto in abbinamento ai vini dei vignaioli artigiani di ViniVeri.

Aperta anche quest’anno, immancabile e ricercatissima dai tanti appassionati, l’Enoteca ViniVeri: la vetrina-bottega posta all’uscita degli spazi espositivi dove sarà possibile acquistare, solo nei tre giorni dell’evento, molte delle rare, selezionate etichette presenti a ViniVeri a prezzo di cantina.

Il ticket giornaliero di ViniVeri 2017, è di 25 € ed include il calice e il libretto di degustazione.

L’Areaexp “La Fabbrica”, nel cuore della cittadina di Cerea, è facilmente raggiungibile dalla vicina Verona: la stazione ferroviaria di Cerea, distante appena 300 metri dall’Areaexp, offre numerosi collegamenti ferroviari diretti in entrata e in uscita dalla stazione di Verona Porta Nuova nell’arco della giornata. Raggiungerla in automobile da Verona è ancora più semplice; è sufficiente immettersi nella strada provinciale 434 “Transpolesana” Verona-Rovigo ed uscire a Cerea; l’area espositiva è dotata di ben cinque aree destinate ad ampi parcheggi gratuiti.



Nessun commento:

Posta un commento