10/03/2016

Alti Formaggi incontra gli Chef Emergenti 7 novembre Treviglio (BG) @ChefAndreaLeali

Alti Formaggi incontra gli chef emergenti 7 novembre Treviglio (BG) Alti Formaggi incontra gli chef emergenti

7 novembre

Treviglio (BG)

Il territorio della Lombardia orientale e, più precisamente, le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di Regione Europea della Gastronomia per il 2017. Queste quattro province si sono unite per promuoversi come unica grande destinazione turistica, puntando sul connubio tra patrimonio artistico e naturalistico e, grazie alla grande tradizione enogastronomica che vantano, senza però perdere di vista la peculiarità delle singole identità, ne valorizzeranno ciò che più caratterizza i singoli territori, con particolare attenzione alla sostenibilità.

Alti Formaggi presenta questo importante appuntamento che si terrà presso La Casa di Alti Formaggi, spazio appositamente allestito a Treviglio (BG) – Via Roggia Vignola, 9 – con alcuni degli chef emergenti delle quattro provincie interessate.

Alti Formaggi incontra gli chef emergenti 7 novembre Treviglio (BG)
Il prossimo incontro avverrà con una giovanissima promessa della cucina, non ancora venticinquenne, Andrea Leali, affiancato dal fratello Marco in sala, che propone, all’interno del suo bel ristorante tra le colline, in un casolare in pietra a tre piani che risale al XV secolo, alle porte del Parco Regionale del Garda Bresciano, la sua cucina, tanto innovativa e tecnica quanto rispettosa di territorio e stagioni.
A presentare l’evento sarà Marco Colognese, critico enogastronomico e collaboratore della Guida ai Ristoranti d’Italia de l’Espresso.
“E’ significativo trovare giovani cuochi che professano, con serietà ed impegno, la volontà di mantenere stretto il contatto con il territorio, rispettando il variegato panorama dei prodotti che offre l’altalenante andamento delle stagioni. Con questi preziosi principi non mancherà di sorprendere l’uso che verrà fatto dei nostri tre formaggi, alfieri del saper fare che esprimono, con continuità, l’arte casearia della pianura padana. Grande materia prima atta alla trasformazione, risorse umane di elevata competenza e qualità, cura ed attenzione nella stagionatura: è così che si producono i nostri formaggi. E con questi capolavori, in cucina non si sbaglia!” – ha dichiarato il presidente Gianluigi Bonaventi.

L’ingresso è gratuito, previa iscrizione obbligatoria.

Per iscriversi agli eventi: www.altiformaggi.com

Nessun commento:

Posta un commento