6/13/2016

I Mercati della Terra: il secondo e quarto sabato del mese dal 9 aprile al 23 Luglio Bergamo

I Mercati della Terra  dal 9 aprile al 23 Luglio Bergamo

I Mercati della Terra

 dal 9 aprile al 23 Luglio

Bergamo

I Mercati della Terra sono un progetto politico, economico, sociale, culturale, agricolo, alimentare, ambientale, educativo di Slow Food, in cui alla promozione delle filiere brevi e sostenibili si sommano il sostegno ai piccoli produttori di qualità, l’educazione alimentare e del gusto, la creazione di momenti importanti di socialità, tutto ispirato ai principi del BUONO, PULITO e GIUSTO. La selezione dei partecipanti viene effettuata secondo i parametri definiti dal disciplinare dei Mercati della Terra tra le aziende individuate nei 40 km di raggio dalla sede del mercato. Vincolo fondamentale per i partecipanti: presentare solo prodotti effettivamente realizzati in azienda.

Oltre a quello della vendita, uno dei propositi del Mercato è quello di promuovere e sostenere l’educazione al cibo, attraverso la conoscenza diretta dei produttori, la partecipazione ai diversi Laboratori del Gusto: laboratori didattici organizzati per dimostrare come si produce il cibo e come questo vada approcciato nel modo più corretto, piacevole e, soprattutto, consapevole dell’impatto nutrizionale ed ambientale a cui è legato.

Dal punto di vista dell’offerta alimentare, il Mercato copre tutte le referenze agricole presenti sul territorio: frutta, verdura, cereali e derivati, latticini, carni e salumi, pane e prodotti da forno, conserve, miele, pesce, birra e vino. Alcune edizioni speciali ospiteranno prodotti legati alla stagionalità provenienti da Presìdi o Comunità del Cibo da tutt’Italia e dall’estero.

Il Mercato della Terra nasce come un servizio di vendita diretta di prodotti locali che funzioni anche da hub logistico e di incontro tra produttori. Grazie alla costante presenza al mercato, i produttori possono conoscersi e far partire iniziative di collaborazione e scambio di prodotti, costruire progettualità condivise.
Inoltre il Mercato della Terra non è un semplice mercato contadino: oltre all’acquisto di prodotti locali di eccellenza, offre la possibilità di consumare sul posto il cibo acquistato e quello preparato dalle cucine di strada, grazie alla disposizione di tavoli conviviali. Questo è lo spazio per socializzare con altri utenti, trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici, oppure semplicemente usufruire del luogo aperto del Mercato.

2. Il MERCATO DELLA TERRA DI BERGAMO
Come gli altri Mercati della rete di Slow Food, quello di Bergamo sarà un progetto focalizzato sulla vendita diretta di prodotti locali e sull’educazione al gusto.
Il progetto si basa su alleanze tra attori, istituzionali e non, del territorio. Nel caso specifico tra Slow Food Lombardia, articolato nelle sue tre Condotte bergamasche, il Comune di Bergamo, associazioni e aziende, che, attraverso intese e finalità comuni, diano attenzione ai bisogni delle persone perché si costruisca una possibilità concreta di accesso ad un cibo quotidiano di qualità organolettica, ambientale, sociale.
I produttori, da parte loro, venderanno e promuoveranno i loro prodotti interagendo con gli utenti, collaborando con l’animazione dei Laboratori del Gusto, e alcuni di essi, se autorizzati, proponendo o cucinando i prodotti propri e di altre aziende presenti.
Il MdT avrà luogo, nella sua fase iniziale e sperimentale (aprile-luglio 2016) ogni secondo e quarto sabato del mese, dalle 9,00 alle 14,00. Chiusa la fase sperimentale si valuterà con tutti gli attori la prosecuzione, con gli aggiustamenti di forma, cadenza, offerta che si riterranno opportuni.


3 IL MERCATO DELLA TERRA DI BERGAMO E IL TERRITORIO

L’obiettivo di fondo del Mercato, ovvero l’alleanza tra produttori e co-produttori, passa anche e soprattutto attraverso la relazione con il territorio circostante.
Piazza Dante, sede del Mercato della Terra, è luogo significativo per la città. Il Comitato di Gestione del Mercato avrà quindi modo di attuare interazioni e sinergie, ponendosi come occasione di presentazione di eventi, spazio e vetrina di produzioni di qualità del territorio, in sinergia con gli esercizi commerciali, le attività dei quartieri limitrofi.
Menzione specifica merita l’interazione con Domus (Associazione Signum- Alta Qualità) che diverrà a tutti gli effetti la “cucina” del Mercato. All’interno dei suoi spazi verranno infatti allestiti Laboratori del Gusto e attività educative la cui animazione sarà curata delle Condotte Slow Food locali, con le quali Domus ha collaborato anche in passato.
L’unicità di un Mercato della Terra, nelle intenzioni e negli auspici di SF Lombardia, dovrà rappresentare un’occasione importante per Bergamo e per le Comunità che ci vivono, un laboratorio sociale inclusivo: aperto a collaborazioni con altri soggetti, attento a sviluppi in ulteriori luoghi della città dentro un progetto ambizioso che si prefigge di disegnare una pista di lavoro, concreta e percorribile, per NUTRIRE BERGAMO con un cibo quotidiano buono, pulito e giusto per tutti.




Nessun commento:

Posta un commento