7/28/2014

Degustiamo le birre Panil il 23 Settembre all'AIS di Milano

panil AIS milanoDegustiamo le birre Panil

23 Settembre

Milano

Il birrificio Torrechiara, produttore delle birre a marchio Panil, nasce nel 2001, dalla passione di Renzo Losi, figlio di vinificatori da 2 generazioni
Il Birrificio

Grande innovatore ed artista, Renzo, ha la grande intuizione di coniugare il mondo delle birre con il mondo del vino. Primo in Italia a sperimentare la rifermentazione in legno e la fermentazione spontanea delle birre, inizia a birrificare ispirandosi al mondo delle birre belghe, personalizzandole con uno stile tutto italiano, direi anzi parmigiano e del territorio. Le sue birre di grande bevibilità ed eleganza, iniziano a riscuotere fin da subito grandi successi e quelle barricate ed a fermentazione spontanea, più complesse, ma anche più originali, per la loro chiara nota acidula, si fanno notare soprattutto all'estero, piazzandosi in più occasioni ai primi posti nella classifica mondiale (RateBeer: ultima volta nel 2012, prima classificata nella categoria Best Italian Beer e Top 25) e italiana (UnionBirrai: Birra dell'anno nel 2006 e nel 2007).



La produzione si articola in varie tipologie: bassa, alta e fermentazione spontanea, nonché rifermentate in legno. Dalle birre più beverine a quelle più complesse, il denominatore comune è quello dell'equilibrio e della grande qualità ed autentica artigianalità del prodotto.

Il birrificio produce solo birre in bottiglia, rigorosamente non pastorizzate e non filtrate.
Nel 2012, al posto di Renzo Losi, che si è dedicato ad un beershop a Torino, subentra un nuovo birraio, Andrea Lui, che con grande entusiasmo e determinazione, sta aiutando Panil nella sua evoluzione e crescita, apportando anche qualche piccola variazione ad alcune delle ricette di Renzo Losi, variazioni dovute alle sue ispirazioni, all'esperienza personale, ma anche all'evolversi del gusto del pubblico.


Il relatore

Andrea Lui nasce 44 anni fa a Mantova, compie studi tecnici e lavora come sviluppatore software per sistemi Apple Macintosh. A 35 anni la folgorazione: perché non cambiare completamente vita e imparare a produrre birra? Si iscrive a un corso di birrificazione domestica, benché completamente astemio, ed esplode la passione: si costruisce un impianto casalingo, visita microbirrifici, impara dai più importanti mastri birrai italiani, apprende a conoscere e ad assaporare birre di stili diversi.
Attualmente lavora presso il birrificio Panil di Parma e produce la sua birra AvidAdivA: “Prendo un foglio bianco e comincio a dipingere le mie birre, cercando di riprodurre una persona, un evento, una sensazione, un’emozione. Voglio emozionare.”

Le birre in degustazione

Bionda: birra bionda molto beverina a 5,5% vol, a bassa fermentazione chiara, che ben si accompagna ad antipasti di salume e primi di pasta parmigiana.

Ambre: birra ambrata doppio malto ad alta fermentazione, a 6,5% vol, di un bel color miele ambrato, che ben si accompagna a piatti di parmigiano e a primi più strutturati.

Divina: birra bionda a fermentazione spontanea, invecchiata a lungo in legno, a 6,5% vol., di un bel colore giallo intenso e profumi floreali e agrumati.  Per la fermentazione utilizza i lieviti selvatici che trova nell’aria, per cui non vengono aggiunti lieviti. Birra acidula e fresca, dalle note di frutta esotica, è ideale gustata con carne di maiale, ma anche con crostacei o piatti di pesce o antipasti a base di formaggi caprini . Estremamente digeribile, lascia una bocca asciutta e piacevolmente agrumata.  Invecchiata ha chiare note vinose.

Enhanced: birra chiara doppio malto , fermentata con lieviti da vino, a 9% vol., presenta un caratteristico sapore e sentore di lievito. Di grande corpo, è apprezzabile come aperitivo in fondo al pasto e servita con dolci di frutta secca. Dolce , dalle note vinose e grande carattere, può essere gustata piacevolmente con primi piatti, ripieni di carne o ragù di verdure di stagione.

Barriquée: è la prima birra italiana rifermentata in legno. Birra scura di grande corpo, ma anche di grande eleganza, ha 8% vol. e chiare note acidule, vinose, di cantina, di sottobosco e frutta rossa sciroppata.  Birra estremamente originale e molto apprezzata e valorizzata all’estero, è l’ideale abbinata a piatti in agrodolce, piatti di selvaggina, ma anche ad arrosti e brasati di carne rossa.


Informazioni e Prenotazioni

AIS Milano
Per informazioni: eventi@aismilano.it
Per prenotazioni: utilizzare il sistema di prenotazione on-line

Data
Martedì 23 settembre 2014 - ore 21.00

Sede
Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

Quota di partecipazione
Soci AIS: 10 €

Le prenotazioni sono aperte dal giorno 5 agosto 2014.
Per prenotare è necessario utilizzare il sistema di prenotazioni on-line

La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

Per prenotare http://www.aismilano.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2101:birra-panil&catid=35:eventi&Itemid=260

Nessun commento:

Posta un commento