lunedì 27 febbraio 2017

Anteprima del Bardolino e del Chiaretto 5 Marzo Lazise (VR) @chiaretto.pink

Anteprima del Bardolino e del Chiaretto 5 Marzo Lazise (VR) 2017

Anteprima del Bardolino e del Chiaretto

5 Marzo

Lazise (VR)

Domenica 5 marzo a Lazise verrà presentata la nona edizione dell’Anteprima del Bardolino e del Chiaretto 2017.

150 vini da degustare di 40 produttori per questa nona edizione dell’ Anteprima del Bardolino e del Chiaretto organizzata all’interno di una location storica, il trecentesco edificio della Dogana Veneta. I protagonisti saranno vini delle annate 2016 e 2015 con 43 etichette di Bardolino Chiaretto, 17 di Chiaretto Spumante, 37 di Bardolino della vendemmia 2016, 27 dell’annata 2015, con qualche aggiunta anche di vini di millesimi precedenti.
La manifestazione, organizzata dal Consorzio di tutela del Bardolino e dal Comune di Lazise, con il sostegno del Banco BPM, sarà aperta dalle ore 10 alle 18 ad ingresso gratuito.
Sono sedici i comuni del Garda veronese e del suo entroterra che fanno parte della zona D.O.C. del Bardolino, una superficie di 3 mila ettari di vigneto con una produzione totale di 28 milioni di bottiglie circa, di cui 10 milioni di Chiaretto con un’evidente incremento rispetto ai 4,5 milioni di otto anni fa.
Il Chiaretto sta riscuotendo grandi successi soprattutto all’estero grazie alla sua nuova versione più chiara e più orientata a note agrumate e floreali. Il giro d’affari complessivo va oltre i 100 milioni di euro, senza contare l’indotto turistico legato alle strutture ricettive enoturistiche collocate presso le cantine.
Le aree di maggior espansione del Chiaretto sono la Scandinavia, gli Stati Uniti ed il Canada, questo trend positivo è dovuto anche al riconoscimento della critica internazionale di alcune etichette di Chiaretto che hanno ottenuto rating pari o superiori alla fatidica quota di 90 centesimi, raramente attribuita a dei rosé.
La riscoperta delle proprietà organolettiche del Bardolino passa attraverso lo studio e la ricerca portata avanti da un gruppo di lavoro di una quindicina di aziende che si sta impegnando nella valorizzazione delle peculiarità territoriali già note a fine Ottocento, quando il Bardolino era ambasciatore del buon vino italiano e faceva bella mostra di sè nei grandi hotel svizzeri, dove era venduto insieme con i rossi di Borgogna.

Ingresso gratuito.

http://www.anteprimalazise.it/

Nessun commento:

Posta un commento