6/27/2016

Tortelli & Tortelli dall'11 al 16 agosto Crema (CR)


Tortelli & Tortelli dall'11 al 16 agosto Crema (CR) 2016

Tortelli & Tortelli

dall'11 al 16 agosto

Crema (CR)

Anche quest'anno l'Associazione Tavole Cremasche presenta Tortelli & Tortelli - Estate 2016.
La manifestazione, che perpetua la tradizione della storica Tortellata Cremasca si terrà come di consuetudine a Crema in Piazza Aldo Moro nelle giornate del 11, 12, 13, 14, 15 e 16 agosto 2016.
6 giorni dedicati alla convivialità e alla promozione dei piatti della tradizione cremasca.
Potrete gustare i piatti offerti (li trovate tutti nella sezione 'cosa si mangia' del sito) tutti i giorni della manifestazione sia a pranzo che a cena.
Potrete inoltre gustare i piatti direttamente a casa vostra usufruendo del servizio take-away.


La storia del tortello cremasco

Definire le origini dei tortelli cremaschi può essere difficile e complicato: probabilmente si arriva ai tortelli grazie ad una graduale evoluzione che, a partire dal medioevo, porta la trasformazione di torte in pastelle schiacciate, i tortelli, appunto. Specificatamente, i tortelli cremaschi potrebbero aver avuto un sviluppo durante la lunga epoca della dominazione veneziana. A supporto di questa ipotesi ci sono almeno due fattori: il primo è che, senza eccezioni, è un piatto ancora oggi tipico esclusivamente dei paesi della diocesi di Crema, cioè di tutte quelle località dell'antica provincia cremasca della Serenissima. Il secondo è dovuto al ripieno di amaretti (mandorle), spezie, canditi ed uva passa, provenienti dai commerci con l'oriente, sui quali i veneziani avevano un netto predominio.

I tortelli cremaschi rappresentano il piatto più importante della festa; si usa prepararli tipicamente durante le sagre patronali dei paesi, per i matrimoni, o per altre importanti ricorrenze familiari. Non sono tuttavia piatto natalizio né pasquale. Ogni paese, e perfino ogni famiglia ha la propria ricetta, leggermente diversa, ma solo nelle proporzioni tra gli ingredienti tradizionali.

La forma del tortello cremasco è del tutto unica nel panorama gastronomico italiano: si prepara partendo da un disco di pasta piegato a mezzaluna, con il ripieno nel centro. I bordi del disco vengono pizzicati e sovrapposti a mano così da formare cinque creste sul bordo del tortello. In alcuni paesi si usa formarli quadrati e chiuderli premendo con i denti di una forchetta, ma è usanza barbara e non conforme alla tradizione. I cremaschi di città di un tempo dicevano malignamente che questa usanza serviva ai contadini dei paesi per risparmiare, poiché così non si hanno scarti di pasta (F. Piantelli, Folclore Cremasco).

I tortelli cremaschi vengono celebrati ogni anno a Crema, nella settimana di Ferragosto, durante La Tortellata Cremasca. L'evento nasce nel 1981 da alcuni amici del Gruppo Sportivo Olimpia, che trascorrevano le vacanze in città e non nei luoghi di villeggiatura; una sorta di esperimento, nato per caso e che ha avuto però immediato riscontro. Col tempo la manifestazione si è trasformata abbinando la degustazione a momenti di intrattenimento, con serate danzanti e concerti. Grazie anche al supporto della stampa e degli enti turistici la tortellata è divenuta molto nota in tutta la Lombardia e non solo, rappresentando così un piacevole e gustoso diversivo alle calde serate agostane.

Nessun commento:

Posta un commento