1/04/2016

San Valentino in #Valpolicella, con tour in cantina e pranzo, anche vegetariano @CantinaNegrar

San Valentino in Valpolicella, con tour in cantina "Alle origini dell'Amarone" e pranzo "sensoriale", anche vegetariano

A proporre l'iniziativa domenica 14 febbraio 2016 è Cantina Valpolicella Negrar, che negli anni Trenta del secolo scorso ha coniato il nome Amarone 

Iniziare a conoscere la varietà e la complessità vitivinicola della Valpolicella Classica e dell'entroterra veronese, attraverso un percorso destinato a coinvolgere i sensi: è quanto promette l'iniziativa che Cantina Valpolicella Negrar (www.cantinanegrar.it) propone agli innamorati del buon vivere domenica 14 febbraio 2016, come speciale anticipazione di una serie di eventi che si svolgeranno nel corso dell'anno finalizzati a diffondere la cultura del cibo e del vino.

Si inizia alle ore 12 con il tour guidato della Cantina (45 minuti circa). La visita inizia all'ingresso della cantina Cooperativa negrarese (via Ca' Salgari 2, Negrar), immersa nel paesaggio della Valpolicella Classica, tra colline e vigneti. Si sale nel museo dell'appassimento, alla scoperta di questa particolare tecnica viticola tradizionale della Valpolicella, delle diverse varietà di uve autoctone e dei suoli che caratterizzano il territorio. Il percorso prosegue scendendo nel caveau delle riserve, dove è custodita la storica bottiglia di Amarone Extra annata 1939, la prima a riportare in etichetta il nome coniato in Cantina nel 1936. Si giunge alla bottaia d'autore, dove si affinano in grandi botti di rovere i più pregiati Amarone.

Si continua a tavola, nella sala Domìni Veneti, il cui nome rende omaggio al prestigio della Serenissima Repubblica, che dominava un tempo anche la Valpolicella. I partecipanti avranno la possibilità di scegliere tra due raffinati menù, uno a base di carne ed uno per vegetariani, serviti entrambi in abbinamento ai vini della Cantina. Menù di carne. Si comincia con il carpaccio di petto d'oca su misticanza e frutti di bosco, che ben si sposa con la freschezza e i sentori di frutta rossa del Valpolicella Doc Classico Superiore DV 2013. Si passa poi all'equilibrato contrasto dolce-amaro del risotto zucca e Amarone, servito con il Valpolicella Doc Classico Superiore Ripasso "La Casetta" DV 2012, i cui aromi contribuiscono a mantenere l’equilibrio gustativo dell’abbinamento. Quindi, si passa al goulash di manzo con paprika forte e polentina, abbinato all'Amarone della Valpolicella DOC Classico “Vigneti di Jago” DV 2010. Anche qui, la ricerca dell'equilibrio è tra le note speziate e dolci del cibo insieme alla sontuosità e all'alcolicità del vino. Si termina con il tortino di cioccolato con peperoncino su crema vaniglia e amarena, che si abbina nel modo migliore al passito rosso più rappresentativo del territorio, il Recioto della Valpolicella Classico DOC DV 2013. Menù per vegetariani. Si inizia con il fagottino cuore allo zenzero, zucchine e vellutata al pomodoro piccante, servito con l'Igt Raudii bianco, un blend Garganega e Chardonnay molto piacevole, dai sentori dii frutta esotica e note leggermente dolci. Si prosegue con la crema di di cannellini, formaggio piccante erborinato con crostino di pane di Altamura, accompagnato dalle fresche note floreali del Lugana Doc, e poi con il flan alle verdure croccanti su salsa al basilico e paprika piccante con contorno di insalata afrodisiaca avocado, misticanza e nocciole al peperoncino servito con il Valpolicella Doc Classico Superiore Ripasso "La Casetta" DV 2012. Si termina con il millefoglie alle fragole e salsa di cioccolato piccante, abbinato al Recioto della Valpolicella Classico DOC DV 2013. Caffè ed acqua completano entrambi i menù (posti limitati, su prenotazione, marina.valenti@cantinanegrar.it, cell. 345-8663048, costo a persona visita guidata compresa 40 euro).

Nessun commento:

Posta un commento