12/21/2015

Fai un salto in California con il Brunch di @ChateauMonfort 10 Gennaio Milano

A Château Monfort il Sunday Brunch viaggia

nello stato della California

Domenica 10 gennaio continua il viaggio enogastronomico a tappe,

alla scoperta degli States

con le specialità di Martin Vitaloni Executive Chef del Ristorante Rubacuori


A Château Monfort, boutique hotel milanese del gruppo Planetaria Hotels ispirato al mondo delle fiabe, unica destinazione hotellerie a Milano inserita nella Guida Relais&Châteaux, riprende il ciclo con il “Sunday Brunch”.

Domenica 10 gennaio a partire dalle ore 12.30, penultimo appuntamento del viaggio culinario alla scoperta delle specialità made in USA: questa volta tocca allo Stato della California.

Gli ospiti nell’incantevole atmosfera del Ristorante Rubacuori potranno degustare alcune specialità tipiche della California tra cui: Tagliatelle all’Alfredo, Tostada di gamberi e avocado, Maxi frullato proteico e vitaminico al latte, Burrito di riso, formaggio e manzo. E per tutti gli appassionati della cucina mediterranea e italiana al ricco buffet non mancheranno deliziose proposte tra cui le Ostriche con lo Champagne, formaggi locali, verdure alla griglia, il nostro spada affumicato alla vaniglia e tanti deliziosi brunch fingers tra i quali il Salmone Marinato, caprino e chips di riso, piovra, patate e sedano, flan al pecorino, aceto balsamico e pere. Per chiudere in dolcezza gli ospiti potranno scegliere tra dolci al cucchiaio, deliziose torte, gelati e biscotterie firmati dal Chef pasticcere Paolo Curzi.

Il nostro ‘viaggio’ continuerà ogni domenica in uno stato USA diverso: Nevada, Nebraska, Louisiana, New Mexico, Florida, Pennsylvania, Mississippi, Missouri, Colorado, Texas, Nevada, Kentucky, Michigan, New York, California.

Sunday Brunch, ogni domenica dalle 12.30
10 gennaio 2015 appuntamento con la California
Château Monfort, Corso Concordia 1, 20129 Milano
www.hotelchateaumonfort.com

Costo: da 29 € a persona

Per prenotazione: tel. 02 77676708 – fb@hotelchateaumonfort.com

Nessun commento:

Posta un commento