2/09/2015

TuttoFood dal 3 al 6 Maggio Milano

TuttoFood 2015

dal 3 al 6 Maggio

Milano

È tutto pronto. L’entusiasmo e l’attesa sono ai massimi per questa edizione che si preannuncia davvero storica per TUTTOFOOD 2015, il Salone Agroalimentare di Fiera Milano che aprirà i battenti dal 3 al 6 maggio 2015, in concomitanza con la prima settimana di apertura di Expo 2015.


Il Salone è cresciuto edizione dopo edizione e si racconta dai suoi numeri, ma non solo. “A spiegare l’evoluzione della manifestazione rispetto alle precedenti non bastano le statistiche di questa edizione – 2.838 espositori, in rappresentanza di 7.000 marchi, una superficie totale di 180 mila metri quadri lordi distribuita su 10 padiglioni, con un tasso altissimo di fidelizzazione delle aziende edizione dopo edizione e un turn over esiguo, del solo 8% - afferma Paolo Borgio, Exhibition Manager di TUTTOFOOD – dato dall’attenzione per la filiera che abbiamo saputo offrire durante anni di accordi con le associazioni, incontri con le aziende, convegni aperti agli operatori”.
L’edizione 2015 di TUTTOFOOD, terza fiera agroalimentare in Europa (con un “salto” di due posizioni rispetto al 2013) accoglierà gli operatori all’interno di un layout specializzato in settori, ma che non esclude dialogo, commistioni, innovative idee trasversali. E all’insegna del nuovo TUTTOFOOD si muove aggiungendo ai settori ormai “storici”, nuove merceologie e registrando una crescita generalizzata che in alcuni comparti doppia i risultati del 2013.
Come quello dedicato a Carne e Salumi, cresciuto del 40% rispetto al 2013, al dolciario con Dolce Italia, il cui numero di espositori è raddoppiato, al Lattiero Caseario e ai Surgelati, anch’essi più rappresentati, fino al Multiprodotto, che occupa il doppio degli spazi rispetto al 2013 e all’Ho.re.ca. e Beverage, che ha visto la presenza delle aziende del settore acque minerali e birra crescere rispettivamente del 50% e del 130%.
A queste realtà si sono aggiunti in questa edizione un intero padiglione dedicato al Vending, con una special edition di Venditalia, realizzato in collaborazione con CONFIDA, si è fortemente ampliato e potenziato il settore del Green Food che ha triplicato i volumi, grazie ad un’area dedicata che verrà completata da uno spazio showcooking. Infine, a TUTTOFOOD 2015 debutterà il settore Ittico, che darà spazio per la prima volta a una delle grandi tipicità del nostro Paese e alle sue tante potenzialità di mercato.

Crescite importanti per ciascuna area e saturazione degli spazi raggiunta diversi mesi prima della manifestazione mostrano come TUTTOFOOD sia oggi un vero e proprio hub riconosciuto dal settore: questo grazie anche alle preziose alleanze di cui si è arricchito negli anni, associazioni dei vari comparti, come AIDEPI (pasta e dolci), ASSICA (carni e salumi), ASSOBIRRA (industria della birra), CONFIDA (vending), MINERACQUA (Acqua e bibite), QUALIVITA (consorzio per la qualità certificata del food), UNAPROL (olio e olivicoltura) e UNIONALIMENTARI (Unione Nazionale della Piccola e Media Industria Alimentare). Tutte realtà in grado di portare esperienze alla manifestazione, facendosi interpreti delle necessità di aziende molto differenti, per tipologia di prodotto, tradizione e dimensione, ma capaci di trasformare la manifestazione in un appuntamento imprescindibile.
Alle associazioni di categoria si aggiungeranno poi gli spazi istituzionali di Regioni, Consorzi, realtà locali e territoriali, che hanno scelto la manifestazione come portabandiera delle proprie tipicità e riferimento per la ricerca di nuovi mercati a livello nazionale e sovrannazionale.
Accanto alle realtà fortemente localizzate e italianissime, non mancherà, infine, l’offerta di aziende estere, circa 400 espositori, cresciute dell’80% e provenienti da 43 nazioni.
TUTTOFOOD ha inoltre raccolto e supportato gli studi e gli osservatori di grandi realtà di settore come IRI,IPSOS e NOMISMA, in grado di monitorare il mercato e mettere a disposizione una visione di insieme che, in più occasioni nei mesi precedenti la manifestazione è stata offerta e commentata da esperti durante incontri e convegni destinati agli operatori e pensati a tutto beneficio delle loro strategie di approccio al mercato. Un know how specifico a disposizione anche di tutti gli operatori che visiteranno TUTTOFOOD.
Sono tutte queste realtà così differenti, più dei numeri che le censiscono, a rendere la grandezza di una manifestazione unica nel suo genere, capace di accogliere il meglio del settore e proporlo al mondo, portando Milano e la Lombardia - non certo priva di tradizioni e industrie agroalimentari - al centro dell’interesse degli operatori che verranno in manifestazione, ma anche di quei visitatori dell’Esposizione Universale più attenti alla dimensione di business internazionale che potrà offrire loro TUTTOFOOD.
Anche dal punto di vista dell’incontro con l’estero, l’edizione 2015 rappresenta un unicum, poiché si prevede che il bacino dei buyer raggiunti sarà di 20.000 operatori, di cui 2.100 top hosted buyers provenienti dai mercati di maggior interesse, individuati attraverso la collaborazione con ITA - Italian Trade Agency e profilati grazie a EMP, Expo Matching Program, il sistema di matching di Fiera Milano che consente di fissare appuntamenti mirati allo stand.
Anche gli operatori in visita ad Expo 2015 saranno intercettati per entrare in contatto con le aziende in mostra attraverso il programma di matching loro specificamente dedicato, l’Expo Business Matching, promosso da Expo Milano 2015 in partnership con Fiera Milano, Camera di commercio di Milano, Promos e PwC, una piattaforma web di incontri d’affari, creata per incoraggiare e facilitare l’internazionalizzazione delle imprese durante i sei mesi di Expo.
La collaborazione tra Expo 2015 e TUTTOFOOD sarà sancita anche dalla serata che il 3 maggio, gli espositori della manifestazione potranno trascorrere all’interno del Padiglione Italia, fulcro dell’Esposizione Universale.
Anche a TUTTOFOOD non mancheranno eventi e incontri pensati valorizzerà le aziende presenti, attraverso convegni, show cooking e workshop delle aziende.
Tra queste iniziative, tre interessanti concorsi a cui i visitatori potranno partecipare direttamente dando le proprie preferenze alle referenze in gara, individuate tra le centinaia di prodotti partecipanti da realtà esperte. Così, grazie a IPSOS e alla sua competenza, verrà scelto il prodotto più innovativo, con QUALIVITA si scoprirà il prodotto certificato di maggior qualità.
Inoltre, la TUTTOFOOD Academy, declinata in tre aree speciali coordinate rispettivamente dallo Chef Francesco Favorito nel settore del Multuprodotto, da Fresco Pesce nel settore Ittico e da Planet One nel settore Ho.Re.Ca e Beverage, completerà l’esperienza di visita con convegni e dimostrazioni, per offrire ai visitatori le conoscenze più attuali e contatti altamente strategici per il loro business.
L’attenzione al visitatore di TUTTOFOOD non sarà solo nell’offerta di prodotti e contenuti, ma anche nella stessa logistica della manifestazione. Per non sovrapporre gli orari di ingresso della manifestazione a quelli di Expo, infatti, gli orari di TUTTOFOOD saranno anticipati, con l’apertura alle 8,30 e la chiusura alle 17,30, una tempistica che consentirà anche ai visitatori di TUTTOFOOD di non perdere l’occasione di visitare l’Esposizione Universale alla fine della giornata di business in fiera.


C’è un’altra TUTTOFOOD accanto a quella dei numerosissimi espositori in mostra: è quella che si muoverà durante la manifestazione all’interno delle aree e delle iniziative speciali, pronta a cucinare, spiegare, degustare, giudicare, premiare, scoprire e imparare.

Per una manifestazione che offrirà un panorama completo sul piano delle merceologie , non poteva mancare un palinsesto di eventi specchio della vitalità di tutti i settori della mostra.

Oltre a show-cooking e incontri formativi della TUTTOFOOD Academy, tornano, dopo il successo della scorsa edizione due importanti concorsi dedicati al prodotti innovativi e a quelli di qualità certificata, oltre a una novità per questa edizione, il contest dedicato alla salumeria di alta qualità, che unisce cultura del prodotto e abilità artigiana.


QUALITA’ E INNOVAZIONE SENZA PARI. I CONCORSI DI TUTTOFOOD

Il cibo è cultura: su questo presupposto si confermano anche per l’edizione 2015 i concorsi che coinvolgeranno le aziende espositrici sui temi dell’innovazione e dell’importanza del sistema di certificazione: commissioni tecniche formate da partner qualificati hanno già selezionato i finalisti, mentre la votazione finale sarà affidata ai buyer accreditati durante i giorni di manifestazione.

Il concorso dedicato ai prodotti più innovativi sarà realizzato con la collaborazione di IPSOS, società leader in Italia nei servizi di ricerca di marketing, che, attraverso circa 1200 interviste ad un campione di consumatori, ha definito 24 prodotti, 3 per ciascuna delle 8 categorie in gara (Carne e Salumi, Lattiero Caseario, Dolciario, Surgelato, HoReCa, la sezione Multiprodotto, Ittico e Green Food). Tra le 24 idee finaliste, verrà eletto il vincitore di ogni settore.
Per dare valore alle aziende che investono in produzioni DOP, IGP e Bio, TUTTOFOOD ha promosso poi il concorso dedicato alla Qualità Certificata in collaborazione con QUALIVITA - fondazione per la protezione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari di qualità - con l’obiettivo di sottolineare l’importanza del modello delle Indicazioni Geografiche (IG) specialmente sotto gli aspetti della tracciabilità e della sicurezza. Anche in questo caso, i prodotti in gara saranno sottoposti al giudizio da una commissione di esperti di Qualivita che hanno individuato 3 referenze da ammettere alla fase finale per ciascuno degli 8 settori merceologici presi in esame.

TUTTOFOOD ACADEMY, LA FORMAZIONE E’ SERVITA

Le nuove dinamiche della cucina di ricerca, la riscoperta di antiche tradizioni, l’esperienza diretta di nuovi prodotti, le commistioni e le intuizioni dei grandi chef.
Tutto questo sarà TUTTOFOOD Academy, l’anima educational di TUTTOFOOD, che si svilupperà grazie alle mani e alle menti sapienti di tanti esperti del settore.
Il palinsesto della TUTTOFOOD Academy quest’anno si farà in tre: la prima nell’Area Multiprodotto al Padiglione 1 a cura di Gluten Free Academy con lo chef Francesco Favorito; la seconda dedicata al settore Ittico (Padiglione 5) coordinata da Fresco Pesce; la terza all’interno nel padiglione 14 dedicato ad HoReCa & Beverage, coordinata da Planet One.
Tra gli appuntamenti più interessanti, in un calendario che prevede decine di eventi in programma, le nuove formule di servizio dall’ora della colazione mattutina a quella dell’happy hour serale, tante dimostrazioni legate al mondo Ho.Re.Ca., che saranno di grande utilità per gli operatori
Non mancheranno idee, spunti e formule per presentare al meglio i prodotti e accostarli tra loro in modo originale, o valorizzandoli secondo la cultura di ricette e preparazioni della tradizione. Le presentazioni spazieranno dal finger food alla drink mixology, dalla pasticceria al caffè, con tante sorprese che non mancheranno di stupire e far riflettere i visitatori.
Il mondo del gluten free, una proposta alimentare accolta non soltanto da quanti sono intolleranti al glutine, ma da un pubblico sempre più vasto in cerca di cibo sano, avrà un proprio spazio per mostrare la versatilità e la varietà dei prodotti accomunati da questa caratteristica: digeribilità, gusto e qualità sono i pregi delle preparazioni proposte, esempio di un settore “di nicchia” che ha saputo farsi strada e proporsi con successo a un pubblico sempre più vasto.
Inoltre, grazie alla collaborazione con Gluten Free Expo, ci sarà spazio anche per il Gluten Free World Championship, organizzato dalla World Gluten Free Chef Academy: pasticceri, panettieri e pizzaioli si sfideranno in una gara tutta all'insegna del gusto senza glutine




  
Infine, a dispetto del detto “muti come un pesce”, il settore ittico avrà grande opportunità di parola grazie a una interessante serie di convegni organizzati da Chiodi Consulting e dedicati ai prodotti del comparto, uno dei più importanti per l’Italia del food: sul tavolo, la difesa della produzione Made in Italy e dei marchi di qualità, il rapporto tra produttori e GDO e le strategie di marketing più efficaci nel settore.

ECCELLENZA IN PUNTA DI COLTELLO: COMPETENZA E BUSINESS PER LA SALUMERIA

La qualità non deriva soltanto dal prodotto in sé, ma dipende anche dal rispetto della cultura della cultura che vi sta dietro, da parte di ogni operatore della filera.
Per offrire agli operatori del comparto importanti occasioni di aggiornamento professionale, ASSICA organizzerà presso il proprio stand interessanti incontri dedicati alle nuove normative per l’etichettatura e la preparazione dei prodotti a base di carne, all’export e ai trend e delle procedure per esportare nei mercati più promettenti come Nord America, i Brics e il Far East.
L’Associazione sarà anche presente con tutti i suoi esperti per incontri individuali con le imprese, concentrati nella giornata del 6 maggio e finalizzati ad affrontare le tematiche specifiche del settore.

L’INCONTRO CON IL CLIENTE FINALE: IL PUNTO VENDITA DEL FUTURO

A TUTTOFOOD verrà realizzato SHOP 2015, il negozio del futuro. Un vero laboratorio di idee e soluzioni per il commercio di oggi e di domani, voluto dal Consorzio FIA e promossa da Comufficio e dalle associazioni del commercio, SHOP2015 è una unità dimostrativa dove si realizzaerà un “punto vendita” allestito, pensato per scommettere su nuove opportunità nel futuro del commercio. Temi quali la connettività e la convergenza cambieranno il volto del commercio al dettaglio, permettendo ai commercianti di fondere digitale, virtuale e fisico in un unico modello di negozio online con punti vendita reali.
Gli operatori commerciali della rete distributiva al dettaglio potranno verificare in questo allestimento fuori dagli schemi le applicazioni e le diverse possibili soluzioni per valorizzare al meglio i prodotti nel punto vendita.

SVILUPPO DEI COMPARTI, EXPORT E TENDENZE DI CONSUMO SOTTO I RIFLETTORI
A conferma della grande importanza di tenere continuamente un occhio vigile sul mercato e i suoi cambiamenti, Popai Italia, in collaborazione con TUTTOFOOD e ICE, presenterà all’interno della manifestazione un incontro che punterà i riflettori sull’apertura verso nuovi format per rendere più moderna ed efficiente la GDO.




L'evento sarà l'occasione per analizzare l'evoluzione del concetto di italian food, sviluppando nuovi modelli di business e formati innovativi sempre più vicini alle esigenze del consumatore e si focalizzerà sulla relazione della distribuzione nel food in Italia ed all’Estero e il relativo adattamento dei formati per affermarsi a livello internazionale senza dimenticare e proteggere la tradizione e la qualità del Made in Italy.
IRI, che ha seguito in questi mesi la preparazione di TUTTOFOOD offrendo agli operatori numerosi osservatori sul mercato, sarà presente anche in manifestazione con un incontro di approfondimento sulle tendenze e sul futuro di comparti chiave per comprendere lo sviluppo del settore.
AIDEPI con EUROMONITOR indagheranno il mercato di riferimento dell’Associazione dei produttori del settore dolciario in tre distinti appuntamenti: il primo si focalizzerà sul cibo confezionato nei mercati europei e alle prospettive di sviluppo dei prodotti da forno, della pasta, del gelato e della confetteria.
Il secondo incontro si concentrerà sulle tendenze di consumo degli snack dolci e sulle prospettive di crescita di questo comparto, mentre il terzo approfondirà il tema della nutrizione, tra richiesta dei consumatori, potenziale calorico dei principali alimenti e nuove opportunità per educare il consumatore attraverso la riformulazione delle etichette e altre azioni a favore di un consumo consapevole.
Tra le associazioni, anche FIPE offrirà uno spaccato su un comparto, quello del Fuori Casa, così complesso e variegato, sia nella composizione dei servizi che offre, sia nelle opportunità future di sviluppo: un appuntamento importante per distributori e operatori di questo settore, tra i più sensibili ai cambiamenti di trend dal punto di vista della percezione del consumatore.

SCIENZA E ALIMENTAZIONE: Il 12° CISETA A TUTTOFOOD
CISETA rappresenta uno dei congressi più importanti legati all’innovazione del settore alimentare, dove i più conosciuti esperti e studiosi si confrontano con i propri progetti di ricerca per favorire la crescita di questo comparto.
Anche quest’anno, TUTTOFOOD farà da cornice a questo summit che si interrogherà sulle innovazioni oggi possibili in tema di produzione alimentare, sulle normative e le regole legate alla sicurezza e all’igiene degli alimenti e delle macchine che li producono, all’analisi dei prodotti alimentari dal punto di vista chimico, agli ingredienti additivi dei prodotti funzionali, al packaging e a una produzione alimentare sostenibile. 
Durante la seconda giornata dei lavori si terrà inoltre il II Forum di Scienza e Tecnologia degli Alimenti, dedicato quest’anno ai cambiamenti della normativa sull’etichettatura europea.

ESPERIENZE ALLO STAND
 
Non solo degustazione di prodotti, ma veri “eventi per il palato” quelli preparati negli stand e negli spazi espositivi da tante aziende pronte a raccontarsi agli operatori e a offrirsi loro oltre le logiche di business, per far crescere la conoscenza della qualità e promuoverla al meglio. 
Iniziative che amplieranno ulteriormente il già ricco calendario degli eventi in manifestazione, offrendo uno spaccato vitale e suggestivo di un settore che produce, crea, sperimenta, cresce e cambia a seconda delle esigenze degli operatori e dei clienti finali.






Nessun commento:

Posta un commento