3/16/2015

In Brianza Io... cucino così 24 Maggio La Valletta Brianza (LC)


 Cena di Gala

 In Brianza Io... cucino così 

Produttori, giornalisti e ospiti...




  --------------------------------------------------------

Location

Galbusera Nera

Il parco regionale di Montevecchia e della valle del Curone si estende per 2.400 ettari tra i borghi di Sirtori e Lomagna, e appare come una successione di colli morenici che culminano con l’elevazione di Montevecchia. Il territorio del parco è eterogeneo: qui aree d’interesse ambientale e paesaggistico si fondono a insediamenti umani, mentre convivono le più diversificate espressioni architettoniche. Attraverso diversi itinerari è possibile scoprire molte attrattive di questa zona protetta; le diverse centinaia di specie botaniche, alcune tutelate da progetti UE Life; la vivace fauna del parco (volpe, donnole, ghiri, lepri, la poiana, il fagiano e rettili ed anfibi) con alcune presenze d’ eccezione costituite dal martin pescatore, dall’upupa, dalla rarissima rana Lataste e dal rospo smeraldino. Gli edifici rurali, le chiese e cappelle votive, costruite soprattutto nei secoli XVI e XVII, alcune ville patrizie, tra cui spicca, ai piedi dell’imponente Santuario di Montevecchia, l’elegante dimora di Maria Gaetana Agnesi, matematica del settecento.

 --------------------------------------------------------


Menù

ore 19.00 Aperitivo tra i vigneti con prodotti di territorio

ore 20,30 inizio cena
 

Foie Gras con
scampi e pesche

Cristiano Gramegna
Nato il 30 06 1970 a Vercelli. Ha frequentato la Scuola alberghiera di Varallo Sesia, la sua famiglia ha sempre avuto locali fin da quando era piccolo... ed e' cosi' che si è avvicinato, per poi entrarci appieno, al mondo del vino e della ristorazione! Oggi nella sua cucina gli piace usare prodotti di altissima qualita', presta molta attenzione alle cotture, ama mantenere la vivacita' dei colori delle materie prime e i contrasti di sapore e consistenze......crede che un piatto dovrebbe lasciare un impronta visiva e olfattiva oltre che gustativa... I suoi piatti a volte vengono influenzati dalla sua passione per la ricchezza dei sapori della cucina francese, con il suo territorio i suoi prodotti e i suoi vini... ama moltissimo questa terra cosi' come molti dei suoi chef!!! Gl i piace inoltre la cucina orientale, soprattutto la cucina thailandese e giapponese..i colori.. i profumi delle spezie, la freschezza ...le sensazioni che ci lasciano al palato sono un vero tuffo in questa parte del mondo. Ha collaborato con diversi grandi Chef ma gli piace definirsi principalmente uno chef autodidatta. Hobby.??? i vini naturali .. la sua moto e il whisky.. nel suo locale ha costruire una carta dei whisky con oltre 300 etichette!!!! Nel 2008 è uscito il suolibro sui whisky edito da De Agostini " Il LIBRO COMPLETO SUI WHISKY" in collaborazione con Giorgio D'ambrosio. Questo è lui...Gramegna Cristiano di professione Cuoco e Titolare dell'Osteria Rosso di Sera

Baccalà con zuppetta di piselli
e pimpinella

Fabio Barbaglini
Classe 1974 dopo aver conseguito il diploma presso la Scuola Alberghiera di Stresa e prestato servizio in rinomati hotel a 5 stelle in Svizzera, inizia la sua esperienza più significativa in Italia come capo partita all’Antica Osteria del Ponte a Cassinetta di Lugagnano (3 stelle Michelin), sotto la guida del maestro Ezio Santin. Da qui la sua carriera prosegue in ristoranti fra i quali le stelle Michelin, Caffè Groppi, da lui aperto, La Cassolette e L’Antica Osteria del Ponte, che lo ha visto artefice della riapertura in qualità di chef-patron. Recentemente ha lavosciato la Cassinetta per nuove esperienze, occupandosi di consulenze e progetti per la ristorazione. 
CUCINA Armonie e sensazioni sono la sintesi e il filo conduttore della filosofia di Fabio che deriva dalla “Naturale” concezione del gusto, dalla contemporaneità riversata nei progetti e dalla pulizia dei pensieri. Fondamentale è capire la pura essenza delle cose per vivere in armonia con la natura, cogliendone anche i più piccoli cambiamenti e variazioni. Dal “germe” dell’idea fioriscono situazioni “in movimento” di scambi culturali e di avanguardia che si manifestazione nella diversa concezione di creazione culinaria. Questo pensiero profondo e sedimentato è posto al servizio dell’avanguardia della ristorazione.

Risotto al Crescione di ruscello
bufala
lumache di vigna brasate
 
Luca dell'Orto
Autodidatta ma cresciuto in una famiglia di ristoratori da 3 generazioni, conseguo studi di natura commerciali, la passione verso il lavoro di famiglia mi porta dopo li studi in questi dieci anni a viaggiare per conoscere cucine gastronomiche in differenti paesi partendo dall’italia e passando da Inghilterra, francia,spagna e giappone avendo però sempre casa come punto di ripartenza per poter un giorno dare una nuova identità al locale storico di famiglia.l’incontro con lo chef stefano Binda nel 2009 , attualmente chef stellato al dac a tra , che collabora per il ristorante di famiglia per 4 anni condividendo progetti e obbiettivi e il primo passo del progetto gastronomico per il nuovo san gerolamo. Nel 2011 a capo della cucina di casa , con uno staff giovane e motivato entriamo in slow cooking associazione di cuochi paladini della cultura e cucina del nostro territorio. È la nostra nuova sfida che caratterizza il lavoro odierno . fare cucina gastronomica interpretando orizzonti vicini, a stretto contatto con piccoli produttori e eccellenze territoriali.

Hamburgher di lago con crema alle ortiche,
sfoglia di patata, riduzione a sambuco
 
Marco Mori
Nato a Sondrio il 11-11-1978 Nasce come autodidatta, ha iniziato la sua esperienza lavorativa come aiuto cuoco nel periodo Dicembre –Febbraio 2009/2010 presso il ristorante SOLTOJO di Caiolo (So) A settembre 2011 diventa Chef presso l’Osteria di Piazza Vecchia a Sondrio fino a Febbraio 2012 e successivamente fa un’esperienza di due mesi presso il “Ristorantino Slow Time” a Forcola (So), dove venivano utilizzati solo prodotti dei presidi Slow Food. Terminata questa esperienza frequenta per due mesi la cucina dello Chef Stefano Masanti al Ristorante CANTINONE a Madesimo per affinare la sua preparazione in vista dell’apertura del locale “MASANTI’S” a Colico, nel quale, per un anno e mezzo ha lavorato come Responsabile di cucina. Dall’ Aprile 2014 a oggi è lo Chef dell’Agriturismo La Costa a Perego.

Filetto di coniglio, quinoa, funghi,
latte di capra

Massimiliano Villani
Nato ad Aosta nel ’71 a 16 anni entra nell’istituto alberghiero “Giovanni Giolitti” di Mondovi (CN), dove inizia a muovere i primi passi presso ristoranti piemontesi e liguri. Conclusi gli studi inizia le sue esperienze più significative presso alcuni grandi alberghi della catena del Relais et Chateaux. Nel 1998 ha aperto il suo ristorante a Porto San Paolo (SS) diventando punto di riferimento per la ristorazione locale. Dal 2007 al 2012 ha collaborato come Chef di cucina con Fabio Barbaglini presso il Monterotondo Resort di Gavi e successivamente presso l’hotel Mont Blanc di La Salle, con il raggiungimento della stella Michelin. Da settembre 2012 ha collaborato per la riapertura dell’antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano, luogo simbolo dell’alta ristorazione a livello internazionale. Da ottobre 2013 inizia la collaborazione in qualità di Executive Chef presso l’Auberge de la Maison di Courmayeur (AO).

... dolce a sorpresa!


 I vini in abbinamento saranno forniti dalla selezione



 Per informazioni e prenotazioni: info@iobevocosi.it oppure iobevocosi@luxurybureau.com

Nessun commento:

Posta un commento