1/19/2015

Golosaria 18 e 19 Aprile Monferrato

Golosaria

18 e 19 Aprile

Monferrato

Torna per la nona edizione consecutiva Golosaria tra i castelli del Monferrato, la rassegna di cultura e gusto ideata da Paolo Massobrio, che quest’anno sarà prologo di Expo nel territorio proclamato patrimonio dell’umanità.

Ancora una volta questa antica zona di vigneti, colline e storie secolari si animerà con un weekend di festa, attraverso un ricco calendario di eventi e degustazioni che, tra sabato 18 e domenica 19 aprile, coinvolgeranno circa 30 comuni tra le province di Asti ed Alessandria.

Quartier generale della kermesse si conferma il castello di Casale Monferrato, che ospiterà nelle sue sale i migliori artigiani del gusto selezionati da ilGolosario2015 di Paolo Massobrio. Sabato 18, dopo l’inaugurazione delle ore 11.00, le sale superiori del maniero saranno aperte al pubblico con gli stand dei magnifici produttori, mentre Casale accoglierà i visitatori tra le sue vie barocche con il trekking urbano, per offrire un momento culturale alla scoperta dei monumenti e delle piazze più suggestive della città.

Ma la cultura sarà protagonista anche ad Asti, il cui centro storico metterà in mostra per tutto il weekend numerosi punti di interesse artistico, partendo dalle visite ai palazzi medievali e passando per le maestose sale di Palazzo Mazzetti, sede dell’esposizione “Alle origini del Gusto. Il cibo a Pompei e nell’Italia antica”.

Spazio quindi ai castelli: Camino, che nella giornata di domenica proporrà una serie di viste guidate in costume spalancando le porte di sale mai aperte al pubblico, Castell’Alfero, con un tam tam di mostre ed iniziative che avranno come fil rouge il KM zero e si dipaneranno tra le sale del castello dei Conti Amico e l’antico borgo. Degustazioni e visite guidate per tutto il fine settimana anche nei castelli di Gabiano e Sannazzaro, ma anche a Piea, con il suo ”giardino all’italiana” e la mostra di abiti d’epoca. Senza dimenticare il castello di Uviglie a Rosignano Monferrato, che nella due giorni si animerà esaltando le bollicine con la II edizione di Perlage Sans Frontières, evento organizzato da La Cuvée e dalla Champagnerie “A Casa di Babette”, che unirà in un confronto non competitivo i produttori italiani di Metodo Classico e quelli di Champagne e che nella giornata di sabato sarà celebrato con l’incontro “Champagne letterario” (ore 17,30).

Borghi aperti e momenti di festa con I prodotti tipici della zona anche a Casorzo, dove domenica sarà possibile visitare il centro storico ed assistere alla ormai consolidata esibizione di tango argentino e Castagnole Monferrato, con la presentazione del libro “Il vino del Papa. L'avventurosa storia del Ruché e il mistero della bottiglia scomparsa” dei giornalisti Fasola Lombardo e Moscatelli. Poi Fubine, con le visite ai celebri Infernot, la rappresentazione dal titolo “L'incidente” a cura della Compagnia Teatrale Fubinese e, nella giornata di domenica, la caratteristica mostra mercato contadino-medievale. Quindi Moncalvo, che domenica celebrerà Golosaria con la festa di Primavera tra stand gastronomici, esposizioni artistiche a cura del GAM, laboratori De.Co e animazioni folkloristiche, ma anche con le visite guidate alla cascina Monfrin nella famosa stalla dei buoi e l'anteprima della mostra del pittore Mario Pavese presso i Camminamenti della Fortezza medievale; iniziative non mancheranno anche a Serralunga di Crea, con un programma che si dipanerà tra gusto e tradizioni sportive, Viarigi, che per l'occasione aprirà ai visitatori l'antica Torre dei Segnali, Alfiano Natta, con l'inaugurazione dell'antico forno di Sanico e gli asinelli di cascina Mulot, Altavilla Monferrato, con le degustazioni gratuite alla Distilleria Mazzetti e le visite alla Cascina Cerola. Poi Lu Monferrato, che esalterà la tradizione con i piatti cucinati sulle stufe della nonna, Montiglio Monferrato, che negli spazi del MontExpo proporrà un itinerario enogastronomico tra i piatti della cucina monferrina oltre ad una serie di visite guidate nei luoghi storici del territorio, Villamiroglio, che domenica proclamerà una nuova De.Co sui piselli attraverso degustazioni in piazza in abbinamento ai vini dei produttori locali e Castelnuovo Don Bosco, che darà seguito alle celebrazioni del bicentenario dalla nascita di Don Bosco con una due giorni di visite all'interno del centro storico e la mostra di opere di Antonio Guarene, tra cui la Cantina Terre dei Santi, il Parco commerciale Magnone e la Bottega del Vino di Moncucco Torinese.

Momenti clou della kermesse saranno poi a Vignale Monferrato, che domenica in piazza del Popolo ospiterà il Raduno degli Amici delle De.Co e dove Paolo Massobrio conferirà al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino il riconoscimento di “Amico del Grignolino” (ore 10.30) e a Grazzano Badoglio, che sabato aprirà le porte del chiostro dell'Abbazia in cui riposa il marchese Aleramo e Casa Badoglio, mentre domenica, come da tradizione, sarà sede della grande cerimonia di chiusura di Golosaria con il taglio della torta di Aleramo.

Ma Golosaria, quest'anno più che mai, coglierà l'essenza del Monferrato anche attraverso una serie di iniziative rivolte a grandi, piccini ed appassionati delle attività all'aria aperta; a partire dalla Tenuta Montemagno, dove durante tutto il weekend sarà possibile intrattenersi con l'Asintrekking o compiere escursioni con quad e nordic walking tra I vigneti o sulle colline. Quindi le camminate nel parco di Rocchetta Tanaro o l'easy rafting con le Guide ASD Rafting Adventure in programma nel parco fluviale del Po e dell'Orba, oppure ancora, nella giornata di domenica, la camminata panoramica lungo i sentieri del Malvasia, dalla chiesa romanica di Sant’Eusebio (Castelnuovo Don Bosco) all’abbazia di Vezzolano (Albugnano). Ma a gioire saranno anche gli amanti del turismo su due ruote, perché in occasione di Golosaria la bicicletta sarà il mezzo scelto per percorrere la distanza tra le due cittadelle simbolo del Monferrato, quella di Alessandria e quella di Casale. Ma non solo: la bicicletta, la sua storia e la sua evoluzione saranno anche tema centrale di un convegno in programma venerdì 17 aprile (ore 18,30) nella suggestiva cornice del chiostro alessandrino di Santa Maria di Castello.


weekendidea.blog@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento