8/05/2014

Fiera di Sant’Andrea dal 23 al 27 Ottobre Oggiono (LC)

Fiera di Sant’Andrea  dal 23 al 28 Ottobre Oggiono (Lc)

Fiera di Sant’Andrea

dal 23 al 28 Ottobre Oggiono (Lc)


Dal 23 al 27 ottobre 2014, in località Bersaglio, presso il comune di Oggiono (LC) al fine di promuovere la conoscenza delle realtà produttive agricole brianzole locali.

La comunità di Oggiono e della Brianza, ogni anno, terminata la bella stagione, sente il bisogno di ritrovarsi insieme. Quale occasione migliore se non la “Fiera di Sant’ Andrea”? La festa, che inizia il Venerdì sera e si protrae fino alla sera del Lunedì successivo, vede coinvolte migliaia di persone: espositori, organizzatori e pubblico che arriva da ogni dove per visitare il nostro pluricentenario “FERÔN” e assaggiare la prelibata trippa che i nostri volontari preparano in grande quantità. Il “Nustranel”, gradevolmente asprigno, accompagna e valorizza il gusto di questo nostro tradizionale piatto. La Fiera si svolge in Viale Vittoria, (per gli oggionesi “vial de la stazion”), con grande assortimento di bancarelle e, nello spazio a destra, dopo l’icrocio, si espongono le macchine agricole ed il bestiame proveniente dalle varie realtà agricole della nostra zona.


Per “bagnare il becco”
La Pro Loco allestisce un posto di ristoro dove, davanti ad un buon bicchiere di vino e ad una scodella fumante della già citata trippa, ci si può sedere e in buona armonia, discutere degli affari conclusi o da concludere. La manifestazione fu istituita in conseguenza di un editto emanato il 23 agosto del 1614 dal governante spagnolo Filippo III°, dominatore di gran parte dei territori della Lombardia. Il Comune di Oggiono riuscì infatti a ottenere dal governo il permesso di tenere il mercato, a svantaggio del Comune confinante di Galbiate che ne aveva per primo fatto richiesta. All’epoca avere un mercato nel proprio Comune era importante perché voleva dire prestigio e commercio. Ad averne uno erano: Monza, il Giovedì, e Lecco il Sabato. Vigeva allora ad Oggiono una realtà produttiva abbastanza soddisfacente: fiorenti commerci, una ben sviluppata industria della seta, inoltre, particolare assai apprezzato dagli spagnoli, era sede del palazzo di giustizia e del podestà. Con queste motivazioni, il Comune di Oggiono ebbe la prioità su Galbiate e ottenne il suo mercato settimanale e quasi in contemporanea sorse l’esigenza di una fiera piu specifica riguardante l’agricoltura ed i suoi prodotti.
Nasce così “ UL FERÔN DE UGIÒN”.

Nessun commento:

Posta un commento